27/12/15 - Un paradiso di ghiaccio

Una calda notte estiva trascorsa a casa Fontana aveva lasciato tutti noi del direttivo del Fan Club letteralmente "di ghiaccio".

Arianna ci annunciava la sua intenzione di prendere un momento di pausa dallo Short Track.

La reazione di qualunque tifoso lascerebbe trapelare un pizzico di delusione e di dispiacere.
Ma a volte, prima di pensare da tifosi, occorre farlo da amici di Arianna: ecco che allora la delusione e il dispiacere lasciano spazio ad altri sentimenti, come la comprensione e la complicità nei confronti di una ragazza che ha da sempre dedicato la sua vita per lo sport.

Indubbiamente non è stato semplice seguire le prime tappe della Coppa del Mondo di Short Track 15/16 sapendo che Arianna non sarebbe stata protagonista di nessuna gara.
Ma pur non scendendo sulla pista di ghiaccio, Arianna raggiungere un traguardo prestigiosissimo: ottiene infatti, il Collare d'Oro al Merito Sportivo,la massima onorificenza conferita dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano.
La cerimonia di premiazione è a Roma il 15 dicembre: Arianna vi partecipa al pari di tutti i campioni mondiali 2015, tra i quali vi sono grandi nomi dello sport italiano, come Federica Pellegrini, Tania Cagnotto, Flavia Pennetta e Gregorio Paltrinieri.
Nonostante lo sport da lei praticato non abbia la stessa visibilità di quello degli altri atleti citati, Arianna è riuscita ad affermarsi come indiscussa protagonista a livello mondiale, motivo di enorme orgoglio.

Di ritorno da Roma, oltre al collare, porta con sé il regalo di Natale che tutti attendevamo: dalle prossime due tappe di Coppa del Mondo (Dresda e Dordrecht, ad inizio febbraio) Arianna tornerà infatti a gareggiare con la nazionale azzurra, sia su una distanza individuale che con la staffetta.
La passione, in fondo, è qualcosa che può rinascere improvvisamente nel cuore di chi l’ha vissuta: se è stato così per Arianna, lo sarà anche per noi tifosi.

Tra i quali non mancherà neanche questa volta Luca, pronto a regalarci uno dei suoi fantastici scatti, da una prospettiva più che mai celeste….